Sono padre, ma non so di chi.

Share

In questi giorni di #DaZeroADieci di Reggio Emilia, dove hanno partecipato 300 persone, ho avuto modo di lavorare con tanti genitori e tanti figli.

La cosa bella di quando in questi corsi si ritrovano genitori e figli è che tra loro nasce un nuovo rapporto basato sulla riconoscenza reciproca e sulla gratitudine.

A differenza di tanti altri nuclei familiari che conosco e che sono basati sull’astio e sul fastidio, qui ritrovano la volontà di volersi nuovamente Bene, intendendo il nuovamente come nuovo modo di volersi bene e di testimoniarlo.

Si può assistere in questi casi a energie che vengono rilasciate e che come molle restituiscono la naturale forma al rapporto.

Io, nel rapporto con la mia famiglia, ho avuto una metamorfosi strepitosa.

Quello che fino qualche anno fa poteva essere solo un rapporto sterile e trattenuto, negli anni, si è trasformato in un rapporto costruttivo, rispettoso e cooperativo.

Per ottenere questo risultato ho dovuto lavorare molto su di me e sulle mie tematiche affettive e nel contempo anche i miei genitori hanno dovuto essere aperti ad un cambiamento che non sapevano da cosa fosse scaturito, ma che generava nuove dinamiche più ecologiche.

Per questo, quando tra i diversi corsi che proponiamo in Ekis, mi hanno proposto di fare il teen coach per quello sui Genitori, ho accettato di buon grado.

Ed è per questo che ho invitato, e invito ancora oggi, tutte le persone che conosco, a prendere in considerazione di investire nella propria formazione per diventare genitori consapevoli di se stessi, del ruolo che hanno tra di loro e nei confronti del proprio figlio.

Come individui abbiamo la responsabilità non solo di mettere al mondo una nuova vita, ma di saperla accudire, educare e lasciar andare nella propria vita nel modo più consapevole possibile.

Oggi, rispetto ad un tempo, lo possiamo fare imparando da chi ha scelto di insegnarlo come mission personale.

http://www.ekis.it/esseregenitorioggi/

Se avete voglia di avere altre info sappiate che domani a Reggio terremo un corso demo nel pomeriggio, dalle 14,00 alle 17e30, presso l’hotel Remilia.

Per tutti gli altri potete contattarmi in privato.

Non hai avuto modo di scegliere i genitori che ti sei trovato, ma hai modo di poter scegliere quale genitore potrai essere.
(Marian Wright Edelman)

Un commento

  • Martina Antognozzi

    n questi giorni di #DaZeroADieci di Reggio Emilia, dove hanno partecipato 300 persone, ho avuto modo di lavorare con tanti genitori e tanti figli.

    La cosa bella di quando in questi corsi si ritrovano genitori e figli è che tra loro nasce un nuovo rapporto basato sulla riconoscenza reciproca e sulla gratitudine.

    A differenza di tanti altri nuclei familiari che conosco e che sono basati sull’astio e sul fastidio, qui ritrovo (ritrovano) la volontà di volersi nuovamente Bene, intendendo il nuovamente come nuovo modo di volersi bene e di testimoniarlo.

    Si può assistere in questi casi a energie che vengono rilasciate e che come molle restituiscono la naturale forma al rapporto.

    Io, nel rapporto con la mia famiglia, ho avuto una metamorfosi strepitosa.

    Quello che fino qualche anno fa poteva essere solo un rapporto sterile e trattenuto, negli anni, si è trasformato in un rapporto costruttivo, rispettoso e cooperativo.

    Per ottenere questo risultato ho dovuto lavorare molto su di me e sulle mie tematiche affettive e nel contempo anche i miei genitori hanno dovuto essere aperti ad un cambiamento che non sapevano da cosa fosse scaturito, ma che generava nuove dinamiche più ecologiche.

    Per questo, quando tra i diversi corsi che proponiamo in Ekis, mi hanno proposto di fare il teen coach per quello sui Genitori, ho accettato di buon grado.

    Ed è per questo che ho invitato, e invito ancora oggi, tutte le persone che conosco, a prendere in considerazione di investire nella propria formazione per diventare genitori consapevoli di se stessi, del ruolo che hanno tra di loro e nei confronti del proprio figlio.

    Come individui abbiamo la responsabilità non solo di mettere al mondo una nuova vita, ma di saperla accudire, educare e lasciar andare nella propria vita nel modo più consapevole possibile.

    Oggi, rispetto ad un tempo, lo possiamo fare imparando da chi ha scelto di insegnarlo come mission personale.

    http://www.ekis.it/esseregenitorioggi/

    Se avete voglia di avere altre info sappiate che domani a Reggio terremo un corso demo nel pomeriggio, dalle 14,00 alle 17e30, presso l’hotel Remilia.

    Per tutti gli altri potete contattarmi in privato.

    Non hai avuto modo di scegliere i genitori che ti sei trovato, ma hai modo di poter scegliere quale genitore potrai essere.
    (Marian Wright Edelman)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *